La chiavetta internet è uno strumento sempre più utilizzato dagli italiani per la comodità, la portabilità e l'efficacia. Gli utenti possono decidere se sottoscrivere abbonamenti o affidarsi a ricariche, così come succede per i cellulari. Ma vediamo quali sono le principali offerte degli operatori telefonici italiani.

La società TIM ha messo a punto una chiavetta "Senza Limiti", che prevede un costo di 29 euro al mese per poter navigare, senza nessun limite di tempo con una velocità di 10Mbps, di 49 euro per usufruire di una velocità pari a 14.4 Mbps e di 79 euro per la Wi-Fi. Con l'offerta Internet senza limiti di tempo si può fruire di un prezzo scontato per tre mesi a 10 euro. Bisogna, però, ricordare agli utenti che esiste, in realtà un limite massimo di navigazione, di 10GB al mese. Una volta superato questo tetto ci si potrà sempre connettere, ma la velocità precipiterà a soli 64kbps. Esiste, infine, anche l'offerta di una chiavetta con traffico incluso per un anno a partire da 189 euro.

Vodafone Italia, presenta una tariffa concorrente a quella sopra citata di TIM, Internet Sempre. Si tratta di una navigazione illimitata, ma anche in questo caso, in realtà esiste un limite superato il quale non si potrà più connettersi alla stessa velocità. Analizziamo i prezzi e le possibilità: con 9 euro al mese abbiamo 1GB di traffico per una velocità di 1,8Mbps. Andando avanti scopriamo che è anche possibile accedere a una tariffa di 19 euro al mese con 3GB di traffico internet e 7,2 Mbps di velocità. Infine, si arriva alla tariffa di 29 euro con i primi 5 GB di traffico internet e 28.8 Mbps di velocità. Ricordiamo che il cliente ha anche la facoltà di acquistare un'unica offerta per PC e cellulari con una Sim, comprendente i primi 5 GB di traffico internet per 28,8 Mbps di velocità.

Concludendo, parliamo di 3 Italia che, invece, ha studiato il prodotto Web Senza Limiti: 19 euro al mese per un traffico di 15 GB mensili e al massimo 500 MB al giorno. Inoltre, con questa compagnia si può sottoscrivere l'offerta Web 60, che prevede 60 ore al mese a 9 euro.