Non basta l'incremento di indirizzi e l'aumento di connessioni internet Adsl, l'Europa rimane, in ogni caso, il fanalino di coda a causa delle troppe connessioni lente. L'Italia percorre l'autostrada digitale a passo di lumaca, anche se, nonostante i grossi lavori da fare, ci sono margini di miglioramento per consentire a tutti una rete internet Adsl rapida.

Il quadro emerge da Akamai nel suo dossier sullo stato di internet relativo al primo trimestre dell'anno. Lo Stivale, con lo 0,9% di connessioni internet a 256kbps, è rimasta ancorata alla vecchia connessione con doppino telefonico. Mentre i bit per secondo aumentano, il Belpaese arranca, riuscendo a rimanere a galla con la velocità standard da 2 Mbps (14sima posizione): l'85% degli utenti italiani possiede una connessione a banda larga, ormai indispensabile.

Se parliamo di internet Adsl High Broadband (fibra ottica), l'Italia va di pari passo con la Spagna ed è davanti solo alla Grecia per utenze connesse a una velocità superiore ai 5Mbps, ma in aumento rispetto al 6% dell'ultimo trimestre. Inutile parlare di città "superveloci", ovvero cablaggi che consentono connessioni internet Adsl ad altissima velocità: nelle prime 200 metropoli al mondo, nemmeno una è italiana. A guidare la parade è l'Asia, con la città giapponese di Tokai, che conquista la medaglia d'oro per connessioni internet adsl ad altissima velocità con una media di 13.2 Mbps. Figurano, poi, nella top ten, Romania, Repubblica Ceca, Lituania e Stati Uniti (12simi). L'Italia è 39esima su 49 Paesi in classifica e recupera solo 3 posizioni rispetto a fine 2010.

Se desideri trovare una connessione internet rapida con le tariffe più convenienti per internet adsl, telefonia fissa, adsl e telefono, cellulari e servizio pay tv, e decidere l'opzione più in linea con le tue esigenze, utilizza il servizio di confronto offerto da SuperMoney.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.