Skype torna a colpire puntando su due leve, la "lotta" è rivolta ai gestori di telefonia fissa.

Il noto servizio Voip, che permette di chiamare i fissi e cellulari attraverso un software installato sul PC o sul cellulare, ha già pronto il lancio di nuovi piani di abbonamento convenienti per i cellulari e l'innovativo servizio di videoconferenza di gruppo. Le nuove tariffe proposte da Skype, coinvolgono 170 paesi e faranno risparmiare fino al 60% rispetto a quelle a consumo della stessa azienda, e sono rivolte anche agli utenti che parlano poco e a cui possono bastare 60 minuti di telefonate al mese verso numeri fissi. Per questi, 60 minuti di chiamate verso i fissi vengono offerte a 1,02 euro IVA inclusa e per coloro che vogliono parlare di più il costo sarà di 4,01 euro IVA inclusa per 400 minuti di chiamate verso fissi e cellulari; le chiamate illimitate verso numerazioni fisse e mobili hanno invece un costo di 5,74 euro IVA inclusa.
Per accedere agli abbonamenti basterà scegliere i paesi in si cui vuole chiamare, e specificare se si rivolgerà a linee fisse, cellulari o entrambi. I piani tra cui scegliere sono numerosi e adatti ad ogni esigenza, oltre ai pacchetti di 60 minuti infatti, ci sono soluzioni flat illimitate. Anche la durata nel tempo si può modulare, può essere di uno, tre o 12 mesi. L'altra leva sulla quale Skype si focalizza per aumentare le sue quote di mercato è la possibilità di mettere a disposizione un servizio di videoconferenze di gruppo. A tal proposito quanto prima sarà disponibile una versione beta test pubblica per effettuare conferenze video di gruppo grazie alla quale potranno collegarsi fino a 5 persone. Tale soluzione sarà rivolta anche al mercato business, proprio per questo il servizio inizialmente sarà offerto gratuitamente ma poi verrà richiesto un contributo.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento